Gionata Girardi

Nato a Chieri (TO) nel 1994, cresciuto in val di Susa dove ha frequentato il liceo classico Norberto Rosa (Susa), ora giovane artista esordiente e studente presso l’accademia Albertina di Belle Arti di Torino, dove attualmente vive. Il suo percorso di studi, così come quello artistico, ruota intorno alla grafica d’arte. Le tecniche utilizzate per realizzare le sue opere vanno dalla calcografia più tradizionale alla serigrafia e litografia fino alla sperimentazione di nuovi mezzi come la foto-incisione.

Il percorso artistico di Gionata Girardi, in termini espositivi, è iniziato recentemente esordendo nel novembre del 2017 con la partecipazione alla fiera d’arte Paratissima che si tiene annualmente a Torino. In programma ha già la partecipazione alla fiera ArtExpo di New York in aprile 2018.

Il suo principale progetto artistico, “A sound on the water”, è nato dalla scoperta di un fenomeno chiamato cimatica. La cimatica dimostra fondamentalmente che le frequenze sonore modificano la materia, e lo fanno secondo degli
schemi geometrici e simmetrici quasi perfetti. In questo progetto Girardi ha sottoposto delle piccole quantità d’acqua a suoni e frequenze che increspando il liquido creano queste simmetrie molto suggestive e particolari. Dopo aver scattato delle foto al fenomeno, tramite la tecnica della foto-incisione, è stato riprodotto in forma di stampe calcografiche, dando vita a questi lavori. Lo scopo del progetto, che è ancora una ricerca in atto, è quello di mostrare come alla natura soggiacciano delle vere e proprie simmetrie e che dunque tutti fenomeni hanno delle conseguenze ben descrivibili e schematizzabili sull’ambiente circostante.
Il lato più affascinante del progetto è la possibilità di rendere visibile ciò che in apparenza non lo è: il suono.
Le stampe calcografiche sono 37×37 cm, sono 6 e con una tiratura di 10 l’una. Inoltre gli stessi soggetti li ho stampati in serigrafia (dim 35x35cm), in positivo e in negativo, una tiratura di 5 per soggetto.